Le arance

Le arance sono frutti rinfrescanti o addirittura dissetanti se li si assume sotto forma di spremuta. Ne esistono qualità dal gusto acidulo e altre dolci. Una buccia spessa piuttosto amara nasconde una polpa succosa, divisa in spicchi.

La sottile differenza

Cercate arance sode e ben formate, che siano pesanti per la loro dimensione e presentino una buccia liscia. Per una spremuta d'arancia fresca la qualità più adatta è la Valencia dal succo dolce. Se invece si vuole mangiare un'arancia al naturale, la qualità Navel senza semi si sbuccia con particolare facilità. 

Come conservarle

Come conservarle

Gli agrumi non continuano a maturare dopo la raccolta e rimangono freschi per parecchie settimane nel frigorifero. Le arance Dole vengono raccolte a mano una volta raggiunta la piena maturazione e succosità. Successivamente vengono trasportate in Europa in container frigorifero.

La preparazione

Prima di tagliare le arance è necessario lavarle. Se desiderate spremere le arance, dovreste conservarle a temperatura ambiente. 3–4 arance danno un bicchiere di spremuta.

Quando si trovano

no no no no no no no no no no no no
genn febbr mar apr magg giugno luglio ag sett ott nov dic

E da dove vengono?

Sudafrica, Messico, USA

Arance

Dati nutrizionali

valori medi per 100 g*
valore energetico 44,5 kcal
proteine 1,0 g
carboidrati 9,0 g
di cui zuccheri 9,0 g
grassi 0,2 g
di cui saturi 0,0 g
colesterolo 0,0 mg
fibre 2,1 g
sodio 2,0 mg
vitamina C 53,1 mg
betacarotene 95,0 µg
vitamina B9 30,0 µg
calcio 40,0 mg
magnesio 10,0 mg
ferro 0,1 mg
*Valori medi in base al Ministero dell'agricoltura USA e Ciqual. e Ciqual